Assicurazione Professionale Avvocati

rc obbligatoria avvocato polizza infortuni diass

Polizza di Responsabilità Civile Avvocati

La polizza RC Professionale Avvocati copre tutti i danni che possono essere arrecati ai clienti nello svolgimento della propria attività professionale in linea con le recenti disposizioni del Decreto del Ministero di Giustizia del 22.09.16.

Il Decreto infatti stabilisce l’obbligatorietà dell’Assicurazione Avvocati dall’ 11 ottobre 2017: tutti gli avvocati devono dotarsi di una polizza assicurativa a copertura della responsabilità civile e degli infortuni che possono derivare dalla loro attività professionale. 

 

Per quanto riguarda la Polizza RC Avvocati, il Decreto stabilisce le seguenti Fasce di Rischio:

Fascia di Rischio della Categoria A
Attività svolta in forma individuale con fatturato riferito all’ultimo esercizio chiuso non superiore a euro 30.000,00. Limite di indennizzo € 350.000,00

Fascia di Rischio della Categoria B
Attività svolta in forma individuale con fatturato riferito all’ultimo esercizio chiuso superiore a euro 30.000,00 e non superiore ad Euro 70.000,00. Limite di indennizzo € 500.000,00

Fascia di Rischio della Categoria C
Attività svolta in forma individuale con fatturato riferito all’ultimo esercizio chiuso superiore ad Euro 70.000,00. Limite di indennizzo € 1.000.000,00

Fascia di Rischio della Categoria D
Attività svolta in forma collettiva (studio associato o Società tra professionisti) con un massimo di 10 professionisti e un fatturato riferito all’ultimo esercizio chiuso non superiore a Euro 500.000,00. Limite di indennizzo € 2.000.000,00

Fascia di Rischio della Categoria E
Attività svolta in forma collettiva (studio associato o Società tra professionisti) con un massimo di 10 professionisti e un fatturato riferito all’ultimo esercizio chiuso superiore a Euro 500.000,00. Limite di indennizzo € 2.000.000,00

 

Polizza Infortuni Avvocati

La Polizza Infortuni Avvocati deve prevedere la copertura degli infortuni occorsi durante lo svolgimento dell’attività professionale e a causa o in occasione di essa, i quali causino la morte, l’invalidità permanente o l’invalidità temporanea, nonché delle spese mediche.
Il contratto deve includere tra i rischi assicurati l’infortunio derivante dagli spostamenti resi necessari dallo  svolgimento dell’attività professionale.
Le somme assicurate minime sono le seguenti:
– capitale caso morte: euro 100.000,00;
– capitale caso invalidità permanente: euro 100.000,00;
– diaria giornaliera da inabilità temporanea: euro 50,00.