Tutela Legale Covid-19 per Imprese Edili

Tutela Legale Covid-19
per Imprese Edili

Tutela la tua impresa dai rischi legali causati dall’emergenza sanitaria per l‘epidemia da Coronavirus.

L’emergenza sanitaria ha avuto un grande impatto su tutta l’economia ed il settore dell’edilizia ne esce fortemente colpito: costretto ad una chiusura forzata durante i primi due mesi di lockdown, ora si confronta con la ripresa dell’attività lavorativa.

Maggiore è il numero di persone coinvolte nell’attività lavorativa e maggiori sono anche le possibilità di contagio da coronavirus.

Nel mondo dell’edilizia, dove solo il lavoro congiunto di più persone può portare a termine la realizzazione di un’opera, il rischio di contagio risulta essere molto elevato, talvolta anche per fattori esterni alla società stessa. Inoltre, le stringenti normative circa l’impiego di ulteriori misure di sicurezza per il virus, non eliminano la possibilità di contrarre il Covid, la cui contagiosità rende elevato il rischio di essere sottoposti ad un procedimento civile, penale o giuslavoristico.

Tutela legale covid19 imprese edili diass

Di seguito sono brevemente descritti i principali rischi legali connessi al Covid-19 e le principali coperture offerte dalla Polizza di Tutela Legale Covid-19 per Imprese Edili:

1 – Rischi civili

Un dipendente di un cantiere si sente male: accompagnato in ospedale, risulta positivo al coronavirus. Il dipendente è sicuro di aver contratto l’infezione durante lo svolgimento della propria attività lavorativa, così, supportato dal suo legale, decide di richiedere i danni in via giudiziale al proprio datore di lavoro, accusandolo di non aver rispettato la normativa sui dispositivi di sicurezza necessari a contenere il contagio dal virus.

L’INAIL, ravvisando un’ipotetica responsabilità del datore, decide di rivalersi su di lui per le somme erogate al dipendente durante l’infortunio da Covid.

Rischi:
– Controversia con il dipendente

– Controversia con Istituti Previdenziali
– Aumento licenziamenti

Coperture della Polizza Tutela Legale Covid-19 per Imprese Edili:
– Anticipo Spese Legali

– Vertenze con Istituti di Previdenza
– Valida in tutta Europa
– Massimale 40.000€ / 80.000€ / 100.000€

 

2 – Rischi Penali

Ad un dipendente di una società edile viene riconosciuta una prognosi superiore ai 40 giorni, dopo aver scoperto di essere positivo al Covid-19. Si apre così «d’ufficio» un’azione penale che coinvolge il legale rappresentante della società e il suo RSPP. Inoltre, a seguito di quanto accaduto al dipendente e dopo le verifiche effettuate dall’ASL, viene contestata la violazione del D. Lgs. 81/2008 e viene emessa una sanzione amministrativa nei confronti della società.

Rischi:
– Procedimento per lesioni per figure apicali e RSPP

– Sanzioni amministrative per violazioni D.Lgs. 81/08

Coperture della Polizza Tutela Legale Covid-19 per Imprese Edili:
– Libera scelta del Legale

– Anticipo spese Legali/Peritali
– Anticipo per ricorsi per Sanzioni 81/08
– Possibilità di coprire Società Controllate e Collegate
– Massimale 150.000€ / 300.000€ / 500.000€

 

3 – D. LGS. 231/2001

A seguito delle verifiche effettuate dall’ASL per le numerose infezioni da Covid avvenute tra i dipendenti di un cantiere, una società edile viene sanzionata per violazione del D. Lgs. 81/2008, a cui si aggiunge un procedimento ai sensi del D. Lgs. 231/2001 in cui viene emessa un’ulteriore sanzione amministrativa (responsabilità «penale» dell’azienda), con la richiesta di una nuova redazione del modello organizzativo.
Oltretutto, viene posto sotto sequestro il cantiere per permettere le verifiche necessarie all’autorità.
Di conseguenza, viene promossa dai soci un’azione di responsabilità nei confronti degli amministratori per non aver attuato un programma efficace di gestione dell’emergenza.

Rischi:
– Sanzioni Amministrative e Pecuniarie (Superiori enche A 1.500.000,00 €)

– Sanzioni Interdittive (anche Blocco dell’attività)
– Azioni di Responsabilità per Mala Gestio nei confronti delle figure apicali

Coperture della Polizza Tutela Legale Covid-19 per Imprese Edili:
– Possibilità di un secondo Legale Specializzato

– Anticipo per Ricorsi per Sanzioni
– Spese Consulenza per redazione Modello 231

 

Prima dell’emergenza Covid-19, la durata media dei processi penali, secondo il Ministero della Giustizia, era di circa 2 anni, con altri 3 anni per l’appello e altri 8 mesi per la Cassazione. In totale, 5 anni e 8 mesi.
Sono previsti un aumento dei procedimenti e ad un allungamento della loro durata e questo avrà un impatto diretto sull’incremento delle spese legali per i soggetti coinvolti, indipendentemente dall’esito del giudizio in questione.

Tutte le nuove Polizze di Tutela Legale Covid-19 per Imprese Edili sono dotate di una retroattività che copre eventuali sinistri originati in qualsiasi momento dal rischio Covid-19.

Potrebbero interessarti anche:

Assicurazione Responsabilità Civile Terzi e Operai

Cauzioni e Fideiussioni